Controlla disponibilità!

Data Arrivo

Data Partenza

Persone

Codice promo

Tarquinia

Tarquinia, perla della costa maremmana laziale, assolutamente da non perdere. Molte sono le attrattive di questo gioiello in provincia di Viterbo: dal museo etrusco al Duomo. Percorriamo insieme i punti nevralgici di questa affascinante cittadina medioevale.

La Necropoli di Monterozzi e il Museo Nazionale Etrusco

Attraverso una visita alla necropoli ci si imbatte nella grandezza e raffinatezza del popolo etrusco. Qui si possono osservare oltre duecento tombe dipinte, si tratta del più ampio nucleo pittorico esistente d’arte etrusca, in assoluto il più importante di tutto il Mediterraneo. Per continuare la scoperta degli antichi Etruschi, occorre visitare anche il Museo Nazionale che, con i suoi tre piani, ospita la più vasta raccolta d’arte etrusca esistente. L’opera più significativa è il celebre altorilievo dei cavalli alati, rinvenuta dall’archeologo Pietro Romanelli frammentata in cento parti. Grazie ai numerosi restauri iniziati nel 1938, oggi possiamo osservare quest’opera d’arte in tutto il suo splendore.


Le Chiese Medioevali

Il Duomo dei Santi Margherita e Martino, risalente al 1.260, si trova nell’omonima piazza e a pochi passi dal Palazzo Vitelleschi, lo straordinario edificio sede del Museo Nazionale Etrusco. Elevato a Cattedrale a metà del 1400, fu distrutto da un incendio nel 1600 per poi essere restaurato in breve tempo in stile neoclassico e ampliato con l’aggiunta di nove altari. Procedendo tra i vicoli dell’affascinante centro storico, si può osservare la chiesa medioevale Santa Maria di Castello. Sarà come essere catapultati indietro di mille anni. Qui si respira un’atmosfera magica, specialmente di notte diventa il luogo ideale per una romantica passeggiata nella storia.


La Riserva Naturale delle Saline

A ridosso della costa di Tarquinia, troviamo la Riserva Naturale delle Saline, di estrema importanza, poiché una delle poche rimaste in tutta Italia e l’unica salina in Lazio. Si tratta di circa centocinquanta ettari che ospitano meravigliosi uccelli stanziali e migratori: dal fenicottero rosa all’airone cinerino, dal gabbiano corallino all’airone bianco. Luogo perfetto per fotografi e amanti del birdwatching, le Saline sono visitabili tutto l’anno previa prenotazione. Per informazioni, contattare il numero +39 0766 864605 o scrivere un'email a pf.salineditarquinia@corpoforestale.it


Il Lido e le Spiagge

Il lido di Taquinia a soli dieci minuti dall’antica cittadina è frequentato da famiglie con bambini ma anche da amanti dello sport che vengono qui per praticare vela, windsurf o beach volley. A nord si trova una delle più belle spiagge libere di Tarquinia, Pian di Spille, detta anche “la grande Ciambella”. Poco più giù, troviamo il luogo più selvaggio di tutta la costa, la spiaggia libera di San Giorgio che per raggiungerla occorre attraversare una strada sterrata nella campagna. Infine, la spiaggia dei Bagni di Sant’Agostino è famosa soprattutto per le dune che si alternano a fitte pinete.

Potrebbe interessarti

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Maggiori Informazioni